Un gruppo di controllo della stessa taglia ha ricevuto tutte le scarpe di stabilità.

Un gruppo di controllo della stessa taglia ha ricevuto tutte le scarpe di stabilità.

Il fondatore e presidente di Rocktape, Greg Van den Dries, ha avuto l’idea del prodotto dopo aver subito un infortunio in bicicletta 3 anni prima. Al momento del suo infortunio, è stato trattato con un tipo simile di kinesiotape. Quando non si attaccava, la sua frustrazione lo ispirava a creare un prodotto migliore. È cresciuto in popolarità e oggi l’impresa di Van den Dries è penetrata con successo nel mercato di 13 paesi diversi. Rocktape è “più elastico, più appiccicoso, più economico e più fresco” di altri kinesiotape, ha detto, ed è l’unico del suo genere che promuove prestazioni atletiche migliorate.

Come funziona?

“RockTape è buono come tutore, supporta articolazioni e muscoli che sono stati compromessi ed è ottimo per edema o gonfiore, sollevando la pelle dai tessuti molli e accelerando il flusso sanguigno nelle aree ferite. Quando si applica RockTape, il gonfiore può essere ridotto di tanto come il 50% durante la notte”, ha detto Van den Dries. È noto che portare il flusso sanguigno in superficie e creare stabilità muscolare migliora le prestazioni e ritarda l’affaticamento negli atleti, il che spiega quanto segue dagli atleti olimpici. La medaglia d’oro Justin Gatlin, che ha vinto lo sprint di 100 metri maschili, e Nick McCrory, medaglia di bronzo nei tuffi da 10 metri maschili, sono stati solo due degli atleti che hanno utilizzato Rocktape. Non è ancora noto se il prodotto abbia effettivamente avuto un ruolo nelle loro prestazioni e richiederà ricerche più approfondite, ma come sottolinea Van den Dries, “come atleta, non ti interessa se si tratta o meno di un placebo purché tu stai attraversando il traguardo più velocemente quando indossi il nastro”.

Che cosa ha da dire ACE?

Data l’enorme esposizione dovuta alle recenti Olimpiadi e la crescente popolarità del kinesiotaping tra molti individui fisicamente attivi dai livelli ricreativi a quelli d’élite, sono giustificati ulteriori studi controllati con placebo. Nella migliore delle ipotesi, il kinesiotaping può rivelarsi uno strumento veramente efficace per gestire il dolore associato a una varietà di lesioni sportive e, di conseguenza, migliorare le prestazioni atletiche. Nel peggiore dei casi, potrebbe essere semplicemente un placebo e un altro esempio del potere della mente.

Alla fine degli anni ’60, William Staub, residente nel New Jersey, costruì il suo primo tapis roulant utilizzando quattro rulli in acciaio ricoperti da una cintura arancione, un motore e quadranti arancioni per determinare la velocità e il tempo.

Più di cinque decenni dopo, l’ingegnere è diventato un pioniere della salute e del fitness ha trasformato il modo in cui le persone si esercitavano trasformando uno strumento precedentemente utilizzato solo dagli studi medici in un’attrezzatura per esercizi che l’americano medio poteva permettersi.

Il 96enne sviluppatore del tapis roulant domestico è morto giovedì a Clifton, N.J.

“Dal punto di vista della salute pubblica, è così incoraggiante. Ha davvero tolto la scusa che il tempo non è favorevole all’esercizio oggi”, ha detto all’Associated Press Barbara Bushman, professoressa di kinesiologia alla Missouri State University. “Le condizioni del quartiere non sono sicure o ottimali; è una mattina presto. Tutte queste scuse vengono davvero portate via con questo pezzo di equipaggiamento”.

Non importa dove scegli di allenarti, è probabile che tu abbia accesso a un tapis roulant a casa, in ufficio o in palestra. Per massimizzare il tuo allenamento, prova un programma a intervalli ad alta intensità, che tende a bruciare più calorie rispetto a un allenamento a bassa intensità.

Accendi la TV a tarda notte e vedrai una serie di prodotti, programmi e dispositivi che promettono di aiutarti a tonificare una determinata area del tuo corpo in pochi minuti al giorno. Questo concetto, spesso indicato come riduzione delle macchie, si basa sull’idea errata che è possibile bruciare il grasso da una parte specifica del corpo esercitando selettivamente quell’area e solo quella zona del corpo. La ricerca ha dimostrato che l’esercizio regolare (sia cardio che allenamento della forza) in combinazione con una dieta ragionevole è l’unico modo per eliminare veramente il grasso corporeo in eccesso, che è ciò che aiuterà quei muscoli scolpiti e tonici a diventare visibili al mondo. Tuttavia, sono state condotte ricerche per esaminare alcuni degli esercizi più efficaci per aiutarti a rafforzare i muscoli nelle tre “aree problematiche” più comunemente citate del corpo, in particolare i glutei (glutei), il core (addominali) e la parte superiore braccia (tricipiti). 

il culo

Sir Mix-A-Lot aveva capito qualcosa quando ha pubblicato il suo grande successo “Baby Got Back” nel 1992. Quasi due decenni dopo, molti di noi aspirano ancora a sfoggiare un fondoschiena ben definito, e la ricerca ci ha aiutato a individuare alcuni esercizi provati e veri che rafforzano e sviluppano efficacemente il grande gluteo e il gluteo medio, i due muscoli principali che compongono quello che spesso chiamiamo il nostro sedere (o la pancia a seconda di dove vieni).

Estensione dell’anca con ginocchio piegato quadruplo: il nome di questo esercizio può sembrare complesso, ma la verità è che questo esercizio facile da eseguire può essere eseguito praticamente ovunque, senza l’uso di attrezzature. La ricerca condotta da scienziati dell’esercizio fisico come l’Università del Wisconsin La Crosse ha scoperto che l’estensione dell’anca a ginocchio piegato quadrupede ha suscitato un grado più elevato di attivazione muscolare (sia nel grande gluteo che nel minimo) rispetto a molti altri esercizi comunemente eseguiti e può essere un efficace opzione di esercizio per chi ha problemi al ginocchio che potrebbe avere difficoltà a eseguire altri esercizi per i glutei in piedi.

Affondo in avanti – Un altro ottimo esercizio che può essere fatto in palestra, a casa o nella tua camera d’albergo durante il viaggio, l’affondo in avanti è uno schema di movimento che viene eseguito non solo durante gli allenamenti, ma anche durante le attività della vita quotidiana, quindi corretto la meccanica è estremamente importante per eseguire questo esercizio in modo efficace e sicuro. Una volta acquisita familiarità con l’affondo in avanti, puoi provare diverse varianti dell’affondo per sfidare davvero i tuoi muscoli glutei.

Step Up – Cosa ottieni quando combini uno step o una scatola da 12-15 pollici con un paio di manubri? Un esercizio molto efficace per rafforzare i glutei chiamato step-up con manubri, un altro esercizio che imita le azioni della nostra vita quotidiana. Quando esegui questo esercizio, presta molta attenzione alla posizione del ginocchio, della caviglia e del piede ed evita di far rotolare il piede dentro o fuori quando sali sulla piattaforma.

Il centro

Parliamo di addominali. Sono state fatte ricerche che hanno preso in considerazione esercizi addominali “tradizionali” che hanno dimostrato che molti degli esercizi comunemente eseguiti in palestra, come i crunch in bicicletta e i crunch con palla di stabilità, sono infatti efficaci nell’attivare sia il retto addominale che gli obliqui , due dei muscoli che compongono quello che spesso consideriamo il nostro “nucleo”. Il problema è tuttavia che questi esercizi, sebbene efficaci nel coinvolgere i nostri muscoli addominali, possono anche comportare un grande carico sulla nostra colonna vertebrale secondo la ricerca. Per risparmiare la colonna vertebrale e sviluppare anche una forte funzione del core (e una parte centrale più definita se questo è ciò che ti piace) prova questi esercizi che non solo rafforzano i muscoli del core, ma si concentrano anche sul miglioramento della stabilità della parte bassa della schiena.

Front Plank – Il front plank (e anche il side plank discusso di seguito) è un ottimo esercizio per indirizzare efficacemente i muscoli addominali mentre si costruisce la resistenza muscolare, che ricercatori come il Dr. Stuart McGill hanno trovato utile per ridurre il rischio di sviluppare problemi alla schiena in seguito lungo la strada. Se non conosci l’asse frontale, inizia con questo esercizio per 5-10 secondi. Man mano che costruisci la tua resistenza, puoi iniziare a progredire verso il mantenimento di questa posizione per 30 secondi fino a 1 minuto.

Side Plank – La ricerca ha dimostrato che il side plank non solo attiva efficacemente diversi muscoli chiave del core (gli obliqui, l’addome trasverso e il quadrato dei lombi), ma che questa combinazione di reclutamento muscolare aiuta effettivamente a garantire la stabilità della colonna vertebrale. Man mano che ti senti a tuo agio con questo esercizio, puoi passare ad altre varianti, che vanno dall’intermedio all’avanzato a seconda dei tuoi obiettivi e del tuo livello di abilità.

Bird-Dog – Anche se il nome di questo esercizio potrebbe farti pensare a due animali diversi (ma ugualmente adorabili), la realtà è che questo esercizio è molto efficace nell’addestrare il corpo https://prodottioriginale.com/ a stabilizzare la parte bassa della schiena durante il movimento, fornendo anche una grande sfida ai muscoli addominali (in particolare il retto dell’addome e l’addome trasverso). Quando si esegue il bird-dog evitare di sostenere l’esercizio per lunghi periodi (7-8 secondi dovrebbero essere tutto ciò che serve); invece, concentrati sull’aumento del numero di ripetizioni per aumentare la resistenza anziché aumentare la quantità di tempo in cui mantieni la posizione completamente estesa.

Le braccia superiori

Una zona del corpo che tende ad essere molto esposta, soprattutto durante l’estate, è la parte superiore delle braccia e molti individui (soprattutto molte di noi donne) esprimono interesse nel voler ridurre la quantità di “jiggle” che vediamo quando sport le nostre canotte preferite che possiamo fare rafforzando i tricipiti, i muscoli situati nella parte posteriore delle braccia con alcuni esercizi supportati dalla ricerca.

Push-up a triangolo – Una variante del push-up tradizionale, il push-up a triangolo prevede di posizionare i pollici e gli indici insieme alle mani direttamente sotto il petto. Proprio come la forma corretta del push-up tradizionale è fondamentale, quindi se sei nuovo nell’esecuzione di flessioni triangolari puoi scegliere di eseguire questo esercizio con le ginocchia piegate, mantenendo le mani nella stessa posizione triangolare prima di passare alla posizione di plank completo con il corpo.

Dips – I tuffi sono un esercizio per tricipiti molto efficace che può essere eseguito in palestra utilizzando le barre per i dip o una panca pesi, oppure può essere eseguito a casa utilizzando una sedia robusta. Questo esercizio rappresenta un movimento relativamente funzionale (pensa ai movimenti che esegui quando ti alzi dalla sedia preferita), ma se eseguito in modo errato può sottoporre a grande stress l’articolazione della spalla, quindi assicurati di concentrarti sulla forma corretta durante tutto il movimento.

Contraccolpo del tricipite – Utilizzando i manubri (o una brocca d’acqua o una grande scatola di prodotti), il contraccolpo del tricipite è un altro esercizio in cui è indispensabile una forma adeguata, non solo per indirizzare efficacemente i tricipiti, ma anche per motivi di sicurezza al fine di prevenire qualsiasi carico aggiuntivo sul tuo colonna vertebrale. Se stai cercando una guida sulla forma corretta per questo esercizio (o uno qualsiasi degli altri esercizi discussi qui) al fine di massimizzare il tuo allenamento e garantire la tua sicurezza, prendi in considerazione l’aiuto di un personal trainer certificato ACE.

 Stai indossando la scarpa da corsa giusta per il tuo tipo di piede? Quando dovresti sostituire le scarpe da corsa o da passeggio? Scopri come prevenire il dolore legato alle scarpe, così puoi rimanere concentrato sui tuoi obiettivi di fitness.

Le tue scarpe da corsa ti causano dolore?

Mantenere una vita fisicamente attiva richiede impegno e determinazione. Che il tuo programma di fitness sia appena all’inizio o che tu lo faccia da anni, l’ultima cosa di cui hai bisogno è essere messo da parte dal dolore o dall’infortunio. La scelta della scarpa giusta può fare molto per aiutarti a rimanere in gioco.

Reclami e controversie

Il numero di diversi tipi di scarpe da ginnastica è sbalorditivo e le affermazioni di marketing fanno sembrare ognuna la migliore. Gli esperti di salute e medicina non sono d’accordo sul fatto che le persone debbano o meno indossare scarpe da ginnastica moderne, andare a piedi nudi o indossare uno dei nuovi stili di scarpe minimaliste. Camminare e correre a piedi nudi rafforza i muscoli del piede e della caviglia, ma non è per tutti, per tutti gli sport o per tutto il tempo. Per ulteriori informazioni sull’andare a piedi nudi, dai un’occhiata a questi suggerimenti di formazione del Laboratorio di biologia scheletrica dell’Università di Harvard.

Che tipo di fornitore di assistenza sanitaria dovrei vedere?

Nella maggior parte dei casi, il tuo medico di base è il primo a cui rivolgersi per problemi di dolore legati alla corsa. A seconda della tua condizione e di come rispondi al trattamento, potrebbe essere necessario consultare uno specialista:• I medici ortopedici trattano problemi muscoloscheletrici come problemi articolari e disturbi ossei.• I podologi sono specializzati in problemi del piede, della caviglia e dei muscoli e tendini coinvolti funzione del piede. • I medici di medicina dello sport sono medici con una formazione specializzata nella cura degli atleti e di altre persone attive. Trattano le condizioni muscoloscheletriche legate allo sport, promuovono il fitness e incoraggiano la prevenzione degli infortuni.• I preparatori atletici sono professionisti sanitari autorizzati specializzati nella diagnosi, trattamento e prevenzione delle lesioni muscoloscheletriche.• I fisioterapisti sono professionisti sanitari autorizzati che valutano e trattano gli infortuni per ridurre il dolore , ripristinare la funzione e prevenire la disabilità.

Rock and roll

Quando i tuoi talloni colpiscono

terra, i tuoi piedi rotolano naturalmente verso l’interno, o pronano:

Se hai archi piatti, potresti essere iperpronato e questo può portare a dolore al ginocchio o sindrome femoro-rotulea. Le scarpe con caratteristiche di stabilità e controllo del movimento aiutano a ridurre i movimenti eccessivi.Con archi alti, potresti sottopronare. Troppo poco movimento è problematico perché la pronazione aiuta ad assorbire lo shock. Di conseguenza, l’impatto è sostenuto da un’area più piccola del piede e questo può causare dolore alle gambe e lesioni. Possono essere utili scarpe imbottite con un’intersuola più morbida.Se hai archi normali, probabilmente pronati normalmente. Una scarpa con una moderata quantità di ammortizzazione e stabilità potrebbe andar bene per te.

Il test sul bagnato, o l’analisi di un’impronta bagnata, è un metodo popolare e casalingo per selezionare le scarpe da corsa in base al tipo di arco, ma un recente studio dell’esercito americano mette in dubbio il valore di questa pratica nella prevenzione degli infortuni. Prima dell’addestramento al combattimento di base, circa 1.500 reclute maschi e femmine selezionavano scarpe da corsa per il controllo del movimento, la stabilità o imbottite in base al test sul bagnato. Un gruppo di controllo della stessa taglia ha ricevuto tutte le scarpe di stabilità. Durante l’allenamento, non è stata rilevata alcuna differenza significativa nel rischio di lesioni tra i due gruppi, anche dopo aver controllato fattori di rischio noti come età e livello di forma fisica. È comunque possibile eseguire il test sul bagnato per avere un’idea generale di un tipo di scarpa consigliato, ma visitando un negozio di scarpe da ginnastica che offre analisi dell’andatura può darti informazioni più accurate. Oppure chiedi a un amico di filmarti su un tapis roulant e dai un’occhiata di persona.

Usura e lacerazione

Un altro modo per determinare il miglior tipo di scarpa è esaminare le tue vecchie scarpe. Se sono consumati intorno ai bordi esterni, probabilmente stai sottopronando. Le scarpe che si abbassano verso l’interno indicano un’eccessiva pronazione. Un modello di usura uniforme punta verso la normale pronazione. Anche se le nostre scarpe hanno ancora un bell’aspetto all’esterno, le scarpe da corsa e da passeggio dovrebbero essere sostituite ogni 300-400 miglia o ogni 3-5 mesi, se hai una media di 20 miglia a settimana. Se sei pesante o hai un chilometraggio settimanale più alto, sostituisci le scarpe all’estremità più corta di tale intervallo. Indossare scarpe che non offrono più la giusta quantità di supporto e ammortizzazione ti mette a rischio di dolore e lesioni.

Abbinare le scarpe allo sport

Non è una buona idea indossare le scarpe da corsa per attività come giocare a tennis o anche durante una lezione di step, perché le scarpe da corsa non offrono molto supporto laterale. Per le attività che comportano molti movimenti da lato a lato, opta per cross-trainer o scarpe da ginnastica specifiche per lo sport come le décolleté.

Parere di esperti

Per il dolore persistente che non si risolve con un cambio di stile di scarpe, parla con il tuo medico, perché le tue scarpe possono o non possono essere il problema.